ADEGUAMENTO IMPIANTO FOTOVOLTAICO A DELIBERA AEEG 243/13 e PROVE IN CAMPO CEI 0-21 CEI 0-16
Lunedì 12 Agosto 2013 00:00
PDF Stampa E-mail

SEICO ENERGIA IMPIANTI offre ai nuovi e ai propri consolidati clienti tutta l’assistenza e la consulenza necessaria per l’adeguamento dell' impianto fotovoltaico secondo le normative vigenti.

Forte di un’esperienza trentennale SEICO ENERGIA IMPIANTI offre un supporto costante e completo per garantire un corretto funzionamento dell' impianto. L’azienda sempre aggiornata con le normative vigenti, è in grado di offrire un servizio del tutto personalizzato proponendo ove necessario un preventivo.


Normativa:

In data 06 Giugno 2013 è stata pubblicata la delibera AEEG (Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas) n. 243/13 che obbliga i proprietari di impianti fotovoltaici ad uniformare alcuni dispositivi a specifiche prescrizioni contenute nell’Allegato A70 al codice di rete Terna.
La delibera suddivide gli impianti da adeguare in tre categorie:
Impianti fotovoltaici con potenza nominale superiore ai 20 kWp connessi alla rete di bassa tensione prima del 31/03/2012 (Adeguamento entro il 30/06/2014)
Impianti fotovoltaici con potenza nominale inferiore ai 50 kWp connessi alla rete di media  tensione prima del 31/03/2012 (Adeguamento entro il 30/06/2014)
Impianti fotovoltaici con potenza nominale tra i 6 e i 20 kWp connessi alla rete di bassa tensione prima del 31/03/2012 (Adeguamento entro il 30/04/2015)

Cosa significa fare l’adeguamento all’impianto fotovoltaico?
Tecnicamente, in base alla configurazione dell’impianto, si devono eseguire a seconda dei casi aggiornamenti software o hardware (o entrambi) in modo da rendere la rete elettrica territoriale più stabile.


È obbligatorio fare l’adeguamento all’impianto fotovoltaico?
L’adeguamento secondo normativa AEEG 243/13 è obbligatorio: nel caso l’impianto non venisse adeguato si incorre nella possibile sospensione degli incentivi da parte del GSE. ( Il mancato adeguamento anche dopo il sollecito delle imprese distributrici, comporterà la sospensione di eventuali convenzioni di Scambio Sul Posto, Ritiro Dedicato, nonchè incentivi in Conto Energia )


Perché rivolgersi a SEICO ENERGIA IMPIANTI per l’adeguamento all’impianto fotovoltaico?

Perché l’attività di adeguamento dell’impianto comporta sia delle attività in loco di riprogrammazione/aggiornamento e, a volte, sostituzione di alcuni dispositivi che attività burocratiche di elaborazione e trasmissione documenti al gestore di rete, attività che SEICO ENERGIA IMPIANTI ha negli anni dimostrato di saper eseguire con PUNTUALITA’, PRECISIONE e PROFESSIONALITA’.

SEICO ENERGIA IMPIANTI potrà offrirVi tutta l’assistenza necessaria per l’adeguamento del Vostro impianto fotovoltaico secondo le normative vigenti.


Prove Protezioni di Interfaccia e Generali

La SEICO ENERGIA IMPIANTI tramite la propria rete di professionsti esegue, inoltre, verifiche sui dispositivi di interfaccia SPI per impianti di produzione connessi sia alla rete BT che alla rete MT del distributore e protezioni generali su reti MT , in conformità alle norme CEI 0-16 e norme CEI 0-21. Prove in campo dei sistemi di protezione di interfaccia SPI per impianti di produzione connessi alle reti di distribuzione MT e BT in conformita’ a cei 0-16 e cei 0-21 e di sistemi di protezione generale SPG.

Per gli impianti di produzione superiore a 6 kW connessi alla rete BT a partire dal 1/07/2012, con l’approvazione, all’art. 4 della delibera dell’AEEG 84/2012/R/EEL, della Norma CEI 0-21, è prevista l’installazione di un relè di interfaccia esterno agli inverter conforme alla CEI 0-21; ai fini dell’entrata in esercizio dell’impianto, è necessario effettuare una prova di verifica in campo del relè di interfaccia utilizzando una cassetta di prove relè che soddisfa i requisiti della norma CEI 0-21 il cui report deve essere inviato ad Enel insieme alla documentazione relativa al fine lavori dell’impianto ; inoltre, tale verifica deve essere effettuata ogni tre anni così come previsto dal Regolamento di esercizio sottoscritto dal produttore in fase di entrata di esercizio.

La prova in campo della protezione di interfaccia viene eseguita nel luogo ove è installato l’impianto come previsto dalla variante V1 della CEI 0-21, e riguarda la verifica del corretto intervento del dispositivo, come prescritto dall’allegato A della Norma CEI 0-21. Saranno verificate con apposita strumentazione la precisione delle soglie di frequenza e delle soglie di tensione, oltre ai tempi di intervento che devono essere compresi nei margini di errore previsti.

Le verifiche in campo sono previste dalla CEI 0-21, con prova di prima installazione e verifica periodica ogni 3 anni, e dalla terza edizione della norma CEI 0-16 (pubblicata il 21 dicembre 2012) con prova in campo di prima installazione e verifica biennale sia della Protezione di Interfaccia che del Dispositivo Generale.

I certificati di prova in campo sono necessari ai fini dell’allacciamento da parte di Enel.