Obbligo di Certificazione Energetica fino a A +++
Lunedì 12 Luglio 2010 18:42
PDF Stampa E-mail

L'acquisto di un prodotto che consuma energia è spesso accompagnato dalla verifica della categoria energetica. Se si legge "A" capiamo che il consumo di energia è basso se è "G" il consumo energetico è elevato. Aiutano in questa verifica anche le barre colorate con a fianco la lettera. Ormai la lettura dell'etichetta è entrata nella buona pratica di acquisto di molte famiglie tanto che la Comunità Europea ha pensato di estendere l'etichettatura energetica alle case e ora anche ad altri prodotti e materiali.

 

Tra circa un anno l’Italia, come tutti gli altri paesi dell’Unione Europea, dovranno adeguare la propria normativa per prescrivere l’etichettatura energetica di materiali, prodotti e dispositivi che:

1. consumano direttamente energia (come già fatto per gli elettrodomestici) inclusi anche quelli utilizzati nel commercio, nei servizi come, ad esempio, nelle celle e vetrine frigorifere, motori elettrici dei dispositivi, distributori di bevande calde e fredde, ecc.
2. con il loro impiego concorrono a risparmiare energia come, ad esempio, nei materiali e dispositivi da costruzione.

L’etichettatura energetica riguarderà, quindi, anche materiali, prodotti e dispositivi che fanno risparmiare indirettamente energia come infissi, vetrate, porte esterne, isolanti, ecc.


Fonte : [ Energoclub ]